29 Febbraio 2004

Un giorno in più…

Forse non ci avete fatto neanche caso, forse sono io ad essere solo un inguaribile maniaco dei dettagli..

Un giorno in più, ogni quattro anni..e ne facciamo quel che ci va..ma non sprechiamolo!

Magari non ci avevate neanche mai pensato….CIALTRONI CHE NON SIETE ALTRO

Un giorno in più per fare una liste delle cose che ci piacciono e ci fan stare bene, che ci danno sapore, che ci lusingano o per fare la lista dei nostri amici, di quelli che ci stanno sulle palle ma che non vale la pena..un giorno in più per riascoltare un vecchio cd, per pensare a chi non c’è più, a chi se n’è uscito dalla tua vita..ed è stato meglio così, a chi non c’è mai neanche entrato..e lo capisci poi, a chi se n’è uscito e non te la sei ancora messa via, per chiamare chi ormai non senti da tanto tempo, un giorno in più per giocare coi propri figli e per prenderli sul serio, per guardare chi ami e ripeterglielo almeno 5 o 6 volte, per stupirlo, per fargli qualcosa di davvero speciale, per farlo impazzire e sudare, per fargli mancare il respiro, un giorno in più per giocare a calcetto, per bere una birra scura con qualcuno che abbia gli occhi dello stesso colore, un giorno in più per leggere il giornale, per un buon film, per una discussione interessante, per scrivere qualcosa sul proprio diario, per trovare qualcuno per strada e stavolta salutarlo davvero, per guardarsi allo specchio e dirsi che ci si vuole bene, un giorno in più per non pensare sempre a se stessi, un giorno in più per amare, per perdonare, per dimenticare e rimpiangere, per provare nostalgia, per riguardare le vecchie foto, per mettere i nostri pantaloni preferiti, per mangiare i nostri piatti preferiti, per fermarsi a guardare il tramonto, il volo degli uccelli, per giocare col cane, per scrivere una lettera o una mail, per fare una sorpresa a qualcuno, per farsi un regalo, per non farsi paranoie inutili, per andare in cimitero, per provare a scrivere una poesia, per andare a correre, per stappare una bottiglia di quello buono, per fare i conti con se stessi….dove eravate 4 anni fa? ERA IL 29 FEBBRAIO DEL 2OOO….come eri e con chi? Cosa facevi? Io ero a Camposampiero e sul mio fido quaderno di cui sono andato in cerca, mi definisco infelice e solo..e mi chiedo di “rallentare”….

Un giorno in più…per fare qualcosa di utile, per fare una passeggiata, per andare in montagna, per togliersi uno sfizio, per uscire con gli amici, per pensare al tempo che passa, per fare programmi o per farne saltare qualcuno, un giorno in più per perdonarsi qualcosa che ormai fa solo male e basta, per farci i complimenti, per darci un taglio….per pretendere meno da noi, per coccolarci, per rileggere qualche pagina di un vecchio libro, un giorno in più per dormire e rilassarsi, un giorno in più per imparare a farci gli affari nostri, per non giudicare e non dire cazzate, per guardare la tv o ascoltare un po’ di musica al buio, magari con le cuffie, per uscire a cena, per correre in autostrada e andare in autogrill, per il mare d’inverno, per fare foto a ciò che ci va, un giorno in più per ascoltare senza pretese o senza sbuffare, senza guardare l’orologio, per fare a botte con don Stefano, per dire oscenità con Satana e Osceno, per fumare la pipa con la Mu, per giocare con le Coccinelle scout, per fare i bans, per ascoltare l’organo in chiesa, per andare ai mas-ci a Busiago coi tosi dea classe, per

fare la gara dei rutti, o far pipì in compagnia da qualche parte, per programmare un campo mas-ciò, per passare più tempo con mamma, per andare a Fietta da Moreno e giocare con Balin, e consumarsi gli occhi a furia di guardare il panorama, per prendere in braccio Ale che mi sorride, per fare i compiti di religione con Tommi, per cantare a squarciagola, per raccontare una favola, per giocare a Taboo sdraiati per terra alle 5 del mattino, per inviti clamorosi, per fare tardissimo, per vedersi in seconda serata, per bere infusi..o farseli preparare, per cenare da Alfieri, per giocare a biliardo, per urlare Friiisiii, per fare le imitazioni, per chiudersi dentro alla Casetta Rossa a bere con Sancho, per comperare libri, per ubriacarsi, per ridere finchè ti manca il respiro e ti viene il singhiozzo, per fare il pendolo in macchina con fabri, per pensare ai tempi del liceo, per un discorso con Baby Zuno, per suonare la chitarra con frère Mc, per parlare con Stoppiglia, per partire per un inter-rail, per prendersi per mano, per bere spritz da Furin, per fare foto con Pilo, un giorno in più per pensare al 29 febbraio del 2008, per fumare un sigaro, per smettere di fumare, un giorno in più per essere vulnerabili, per sorridere delle proprie manie o difetti o paure ..per non prendersi poi così sempre tanto sul serio,un giorno in più che è come una parentesi per fare e dire qualcosa che altrimenti si insomma sarebbe meno intenso, per gustare il sapore delle cose, degli sguardi, il profumo di chi ci sta vicino, il sapore dolciastro dei rimpianti, per prepararsi un caffè in santa pace, annusando a lungo la polvere dentro il vaso, per non dire parolaccie..o per urlarne un paio con qualche complice..e fare a gara a chi ne dice di più..o di peggiori…per fare un dolce, o per mangiarne due fette, per fumare un sigaro coi tosi, per giocare a ping-pong, per bere Guinness, per farci una doccia più lunga o un clamoroso bagno caldo con tanta schiuma, un giorno in più per guardarsi negli occhi o per restare a fare a gara con lo sguardo con un estraneo/a per strada..a chi gira lo sguardo per primo, un giorno in più per suonare la chitarra..o quel che è, un giorno in più per nascondere il dolore, per chiedere perché o per rinunciare a voler capire, un giorno in più per non mettere la sveglia, per abbracciarsi, per dire quel che ci va a chi ci va e come ci va, per mandare a quel paese, per leggere poesie o dedicarle a qualcuno, un giorno in più per relativizzare tutto, per sentirsi grati per la vita, per dare una buona notizia, per dedicare qualcosa di bello che so una canzone o un paesaggio a qualcuno a cui tieni proprio ‘na cifra.., per andare a vedere una mostra, per scrivere parole interessanti con Kekko su una tovaglia di carta, per riordinare la propria camera, per fare un disegno o provare a dipingere, per fare una telefonata folle, ardita..o per fare gli scherzi telefonici, per suonare i campanelli delle case e scappare, per finire i petardi di capodanno, per rinunciare ai messaggini e spendere i soldi per una telefonata come si deve, per non impazzire, per rallentare in macchina o per fare un giro in moto, per ballare o recitare, un giorno in più per tagliarsi le unghie, per spazzolarsi i capelli, per andare a trovare i parenti o i genitori, per cercare il silenzio e restarci fino a che non siamo abbastanza placati..placati da cosa poi,…per prendersela comoda, ….per girare nudi per la propria stanza o per la casa, per radersi con calma, per mettere la panna sul caffè, per bere un whisky liscio,

Un giorno in più può essere una condanna…o una benedizione..sarà semplicemente quel che è..di quel che vogliamo che sia, cioè un dono, cioè il presente, il presente di una occasione, una possibilità !!

E visto che cade di domenica………..dies domini…un giorno in più per pregare, per provare a dare del tu a Dio, per chiacchierarci, per lodarlo, ringraziarlo, chiedergli quel che ci va, anche se Lui per fortuna non ascolta sempre le nostre preghiere ma mantiene sempre le sue promesse..un giorno in più per ricominciare da capo e dargli magari un’altra possibilità, per andare in chiesa o a messa e viverla con calma, come una visita di qualcuno che ci aspettava da tempo, per restare in silenzio ed ascoltare quel che ci vien su dal fondo di noi, per fare un po’ di luce, per provare, per leggere il Vangelo..o per lasciarsi leggere dal Vangelo..un giorno in più per pensare a tutti gli auguri di Buon Natale e Buon Anno che abbiamo scritto, mandato, detto..e pensare a come sta andando , se quel che abbiamo augurato o che ci hanno augurato..sta succedendo..o se ci stiamo almeno sforzando di realizzarlo..così magari saremo più sobri e reali per gli auguri di Pasqua, visto che ridendo e scherzando siamo già in Quaresima….

Un giorno in più..cacchio…..e magari pioverà…….macccchissenefreeeega!!!! un dono, inatteso e gratuito..un bonus che ci viene dato ogni quattro anni, come a rimediare da tutte le ore perse in quattro anni..una specie di conguaglio di vita….

Ecco un giorno in più insomma e se siete arrivati al fondo di questo delirante flusso mentale di coscienza, un intero film..decine di fotogrammi di cose, immagini, persone, colori, profumi, ricordi, dettagli….allora grazie, perché mi avete permesso di vivere degnamente questo mio 29 febbraio in anticipo….nel modo migliore, cioè dedicando un po’ di tempo ad ognuno di voi…miei fidi coinquilini di mondo, …liste come queste..ce ne sono a migliaia in internet lo so..ma farne una nostra è una soddisfazione..o una palla..per qualcuno (chiedo venia)..comuque la possibilità di rallentare e passare qualche minuto assieme nel pensiero e nel ricordo affettuoso, anche solo dedicando un pensiero o gustando il vostro volto e tutto ciò che evoca in me..selezionando la rubrica…un pensiero a tutti e ciascuno..ed un abbraccio grande così. Sperando di non risentirci solo il prossimo 29 febbraio.

mt

Annunci