Domenica IIIa Quaresima – B

(Tempo di lettura previsto: 4 minuti)

(Gesù scaccia i mercanti – Luca Giordano, Napoli, 1700 ca.)

Gli spari…sopra…   youtu.be

 

In Ascolto del Santo Vangelo secondo San Giovani 2,13-25

 Si avvicinava intanto la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete. Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori dal tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!». I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: Lo zelo per la tua casa mi divorerà.
Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo. Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù.
Mentre era a Gerusalemme per la Pasqua, durante la festa, molti, vedendo i segni che egli compiva, credettero nel suo nome. Ma lui, Gesù, non si fidava di loro, perché conosceva tutti e non aveva bisogno che alcuno desse testimonianza sull’uomo. Egli infatti conosceva quello che c’è nell’uomo.

Pazzesco: bellissimo… all’ingresso del tempio, sul sagrato c’erano, per legge religioso-civile, i cambiavalute, perché il popolo non portasse dentro al tempio sacro i soldi romani impuri… e coi soldi cambiati giusti, in comune uso tra gli ebrei, andavano alle bancarelle di candele, santini, coroncine e..ops, scusate…animali, buoi, colombe, capre…. la dimensione di ogni animale ed il suo valore corrispondeva alla grazia da chiedere (come le candele da noi insomma, suvvia, non è ancora cambiato nulla miodddddio)..e facevano shopping prima di mettersi a pregare ben facendo notare a dddddiioragioniere quanto grosso era l’animale che gli offrivano…..Insomma per quel tempo e per loro andava bene così era un loro diritto.    E questo hippye anarchico e pacifista cosa si mette a fare? la piazzata?
Il vangelo di Giovanni, poche volte coincide coi sinottici: oggi si. Che significa? che tutti e quattro gli evangelisti riportano tale brano. Uno dei pochi episodi.
Significa che è stato una cosa grossa e storicamente importante. Con quale precisione incalzante e dettagliata, l’evangelista descrive la cronaca dei fatti…la frusta, gettare a terra, rovesciare i banchi… me lo immagino con gli occhi fuori dalle orbite, tutto rosso e sudato, i capelli incollati alla fronte, le mani ad artiglio, il piglio feroce, la voce rauca, lo sforzo nel prendere i tavolini e buttarli giù mentre le gente avrà pensato “questo è impazzito, chiamate le guardie”…
Cosa c’entra con la nostra fede? mi fa venire in mente il vento freddo che sta scuotendo l’Italia.. che spazza via, disturba, abbatte, pulisce…burian… mi piace pensare ci faccia bene ogni tanto lasciarci scuotere, raffreddare, disturbare…Gesù fa un gesto enorme; di una umanità pazzesca. Non serve banalizzarlo per giustificare i propri scatti di ira e rabbia.
Il motivo per cui lo fa è bellissimo; non ne può più. Pagine così pienamente umane sono davvero sacre come lo è la nostra umanità e ci riconsegnano un Cristo pienamente uomo… non buono, bravo e devoto.
Quello fa parte del pacchetto. La sua umanità è il luogo migliore che Dio ha scelto per mostrarsi a noi. Le loro due volontà si incontrano nell’umanità del figlio e noi siamo chiamati a fare altrettanto con la nostra.
Evangelizzare la nostra umanità! Viverla a pieno, senza censurarla ma offrendola al Signore. Con le sue fragilità, desideri, bisogni bellezze e miserie, cicatrici e ferite, voragini e maestosità…
Quello stesso corpo che dopo 3 giorni risorgerà..e noi con Lui. Grazie a Lui.
Per questo continuiamo a vivere la quaresima.
Manderei un Gesù così a far vedere a chi usa il vangelo il rosario e la costituzione per farsi becera pubblicità…cosa significhi essere cristiani
come pure per chi ci voglia ammaestrare con le solite panzane in questi scampoli di campagna elettorale.
Annunci

2 pensieri su “Domenica IIIa Quaresima – B

  1. Pingback: Domenica IVa Quaresima – B – 29febbraio ~ L'Orizzonte degli Eventi

  2. stf

    ……addormentati da anni ed anni di commenti al Vangelo stanchi e lontani dai cuori degli uomini ……ingabbiati in pratiche religiose comode e giustificanti …..tre giorni o un poco di più bastano per desiderare di cambiare strada e sentire il dono di una vita nuova (grazie ai sacerdoti innamorati del Vangelo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.