IIa Domenica di Quaresima – C

(Tempo di lettura previsto: 3 minuti)

 

16022016

 

“Una volta che si comincia a camminare con Dio, si continua semplicemente a camminare e la vita diventa un’unica, lunga passeggiata.”
(Etty Hillesum)
 
In Ascolto del Vangelo secondo San Luca 9, 28b-36

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elia, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme. Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui. Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli non sapeva quello che diceva. Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All’entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!». Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.

 

Si trovano sul Monte.. Gesù li ha voluti con sè. E lassù hanno la fortuna o l’opportunità di vivere un “picco” della loro esperienza di fede. Un momento straordinario, più unico che raro, potremmo dire. La percezione che qualcosa sia accaduto davvero, non te lo aspettavi, ne lo sapevi; non lo avevi ne calcolato ne voluto ma è successo. Una carezza improvvisa, un dettaglio evocativo, un brivido speciale che apre orizzonti inediti, la percezione di un attimo di sentirsi al proprio posto, grati, fortunati, felici.
Dio ti ha fregato, ne hai sentito il sorriso gentile e premuroso; dietro quell’esperienza, davanti ad un tramonto, ascoltando la Parola, accostandosi al sacramento della riconciliazione, servendo gli ultimi, amando la mia famiglia, generando un figlio, accompagnando un moribondo, nel profondo del cuore rappacificato, in un momento di silenzio, uno scampolo di pace sovrannaturale.. non era suggestione, non era l’alcol o la stanchezza, non erano le pastiglie ne cosa avessi fumato.. non era niente altro che Lui.
Non lo sai spiegare o giustificare? Buon segno, fidati. Lo riconosciamo sempre di spalle.. un tremendo meraviglioso sospetto.
Il resto non serve. E’ Lui a dare lo stile e la modalità nel sussurrare la sua presenza.
Non ci avrà cambiato la vita, non avremo visto fumi, luci, apparizioni, nessuna voce o miracolo.. ma il sapore buono che qualcosa era accaduto in me.. e che con grande rispetto ed equilibrio mi lasciava dentro solo pace e gratitudine.
Prendiamoci un minuto e ricordiamo. Lasciamo cioè riemergere dal cuore. Ri-cordare.
Trasformiamo in riconoscenza quel che abbiamo assaporato e preghiamo così.. dando del tu. Diciamogli grazie, un buon vizio da prendere.. per non dare tutto sempre per scontato.
Ci pare finora di non aver “pescato nulla”? Trasformiamo la frustrazione in desiderio e quindi chiediamo luce in questo.
Buona preghiera.

 

 

Donati un po’ di tempo PER TE STESSO, per fare silenzio, per staccare, per lasciarti raggiungere Una buona volta, senza scuse.. per la bellezza, per “gli ultimi”, per DIO.. un abbraccio e.. prega per me!
Grazie, don mt

barca1x

Annunci

Un pensiero su “IIa Domenica di Quaresima – C

  1. Eugenia59

    E’ tutto vero! Condivido ogni parola, ogni similitudine che proponi, con grande emozione… Quando si incontra il Signore lo si capisce benissimo, anche senza vedere o sentirne la voce… il cuore ti dice che Lui è presente nei momenti quotidiani più svariati: possiamo gustare frammenti di paradiso anche qui, ora, tutto acquista nuovo significato: pregare, lavorare, soffrire, condividere. Si ha solo voglia di camminare con Lui, il resto viene da sè….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.