XXV a T.O. – Anno B

“Sono 126 miglia per Chicago. Abbiamo il serbatoio pieno, mezzo pacchetto di sigarette, è buio, e portiamo tutt’e due gli occhiali da sole.” (Elwood [Rivolto a Jake] tratto da “The Blues Brothers”!)



Lettura dal Vangelo di MARCO 6,7-13

In quel tempo Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche. E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e scuotete la polvere sotto i vostri piedi come testimonianza per loro». Ed essi, partiti, proclamarono che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano con olio molti infermi e li guarivano.

Gesù non ha detto….”fasso mì!”, faccio tutto io, sono io il figlio di Dio, l'”unto del Signore”, mi sono fatto da me e ora mi celebrate, mi invidiate, risolvo io i problemi, le rogne, faccio tutti i miracoli possibili e converto tutti…. sono un dio!!! e voi mi fate da valletti, maggiordomi, sanchopanzi, segretari e passpartout…
No…ha chiesto ai 12 ribaldi che lo seguivano, scelti tra le migliori maestranze culturali, morali, umane, intellettuali…a dei veri esperti in comunicazione, marketing e problem solving…teologi, religiosi ed esperti della Torah… (pescatori, pubblici strozzini, terroristi scalmanati…. ) di dargli una mano a fare quello che faceva lui, in nome suo.
Da allora la chiesa continua ad essere…anche questo…..
Certo magari tornassimo a sandali e tuniche…primo chi vi scrive…. ma da allora contempliamo non un’azienda che seleziona in base a meriti e curricula…
ma un gruppo di disponibili…gli stessi che tengono su parrocchie, oratori, scuole private, gruppi scout, associazioni, servizi, caritas e tanto tanto altro..
Non quelli che saprebbero sempre come fare, perchè hanno sempre fatto così e loro sanno, ne quelli super bravi, super formati, super motivati ma che poi….
No…si tien su la baracca con chi alla fine dice si… ci sono..come sono ma ci sono!
Anche chi vi scrive è uno di quei ribaldi testoni, incorreggibili, continuamente stupito da quel che gli è successo qualche anno fa, senza ancora capirne ne il senso ne il motivo…
E con me sarebbe ora che lo pensassero anche catechisti, capiscout, genitori, animatori, allenatori, insegnanti….
Siamo mandati… inviati…i destinatari (figli, bambini, studenti, ragazzi, rover, scolte, lupetti……) non sono nostri ma SUOI…
Lui ci concede la facoltà di liberarli dagli spiriti impuri…. da ciò che non rende pura la loro vita… pura=vera, bella, pulita, libera…solida, robusta, matura, equilibrata, autonoma…
A Lui che ci manda da loro…possiamo chiedere, nella preghiera, come fare, con quali atteggiamenti, con che spirito, a Lui cha ha il loro libretto delle istruzioni….che li ha creati
possiamo chiedergli la forza per fare del nostro meglio quel che ci ha chiamati a fare….. la forza, il coraggio, l’umiltà, la sapienza, la determinazione, l’abnegazione, la libertà,
lo spirito di sacrificio,
o al limite…di sentire che si fida di noi…ben più di quanto noi ci fidiamo..di noi stessi.
Magari cosi faremo pace con l’autostima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.