XIIa T.O. – Anno C

Unknown

“Apra la sua porta, faccia presto..
Non importa cosa crede lei di questo Movimento
Ma l’avverto che al suo posto non ci penserei due volte,
Dato l’imminente arrivo di Gesù, perché poi non torna più!
Mi son reso conto che serpeggia tra i credenti il malcontento per la Pioggia di mancati appuntamenti nei millenni,
Ma si metta nei suoi panni..
Quell’incetta di pianeti da salvare.. di pianeti da salvare!
Possa la bontà del vostro cuore
Riscoprire che la verità si cela spesso dentro una persona sola
E non è tanto il sesso a consolare l’uomo dal suo pianto,
Ma l’amore buono ed il perdono Santo del Signore.
Lasci che le spieghi in due parole
Com’è facile sentire gli echi bassi ed immorali
Di comportamenti frivoli e meschini
Quali certi omini, in abito da donna,
La vergogna che neanche gli animali!
Apri un istante e ti farò vedere io
Che nasce sempre il sole dove cerco Dio,
In tutti i poveretti che hanno perso il senso immenso della vita!
Non chiedo mica un regno intero, dico io
Sono un indegno messaggero e cerco Dio
In chi vendette onore per denaro
E ora nel cuore mette  Un muro!  (..)”
(“Sotto Casa”, Max Gazzè 2013)

Lettura dal Vangelo secondo Luca 9,18-24
Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare.
I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?».
Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elia; altri uno degli antichi profeti che è risorto».
Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?».
Pietro rispose: «Il Cristo di Dio».
Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno.
«Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno».
Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà».

Essi.. altri.. altri ancora..
Ognuno pensa quello che vuole. E ne tira le conseguenze.
Gesù Cristo: l’uomo che ha spaccato in due la storia. LA STORIA.
2013 prima e dopo di lui.. ‘anno zero.
Per alcuni nemmeno è esistito..
Per altri una brava persona, un modello, un idolo.
Per qualcuno un profeta, un personaggio storico morto e sepolto..
Per altri ancora un esempio da seguire.. o da inseguire.. uff.. pant pant.. com’è dura..
Per qualcuno un idolo, da portare appeso al collo in croce o tatuarsi.. oppure sulle magliette: avete notato quanto sono di moda gli indumenti con il crocifisso e le borchie?
Per altri una balla, una bufala, un’idiota.. un debole, un fallito, un morto.
Per i tuoi colleghi di lavoro, chi è? Per i tuoi compagni di scuola e facoltà chi è?
Per la tua famiglia che magari tanto ti ha rotto perchè andassi al catechismo o ti sposassi in chiesa.. chi cacchio è?
E per te? Che ti dici cristiano, che fai il caposcout o l’animatore dell’Azione Cattolica.. o sei sempre col clero o vai a messa.. ma chi è?
Maaaaaa chi èèèèè???? Posto il fatto che non sia ufo robot.. Me lo twitti? Me lo messaggi? Mi rispondi con 150 caratteri? Che ti costa? Fermati un attimo, datti un senso. Manderai 200 sms questa settimana.. che ti costa rispondere a questa domanda con 150 lettere?
Chi è per te, affezionato lettore della goccia.. Gesù Cristo?
Sappi che la tua fede.. parte da questa risposta.
Tutto il resto, come cantava il Califfo.. è NOIA.

ATTENDO risposte di folli pensatori e incredibili sognatori.

COMMENTA!
Sarà molto bello se avrai piacere di condividere ciò che l’ascolto della Parola ha suscitato in te.
Ti prego di farlo direttamente a questo link come “commento”.

Annunci

7 pensieri su “XIIa T.O. – Anno C

  1. Bruna

    Gesù è una presenza che sento accanto a mè a lui affido le gioie e le avversità che la vita mi riserva,è quella presenza sottile e discreta che mi infonde uno spirito di pace.Grazie Bruna

  2. Gianmarco

    E’ l’inizio del nuovo messaggio di speranza e misericordia che Dio ha regalato 2000 anni fa all’umanita’.
    E’ la chiave attraverso il vangelo e la croce per comprendere le gioie e i dolori della vita umana.
    Lo troviamo nelle persone che incrociamo nel nostro percorso di vita , negli occhi dei nostri cari.
    Attraverso la Madonna lo preghiamo per arrivare al Padre con il cuore pieno di speranza , chiedendo perdono e comprensione…e ispirazione nel percorrere questo cammino di fede.
    E’ LUCE!

  3. chiara

    E’quello con cui ultimamente ho seriamente litigato.
    Quello a cui non ho rispiarmiato nulla.
    Ma è anche quello che abbraccio su un pezzo di legno; quello verso cui, la sera prima di dormire, allungo la mano lasciando una carezza…a volte più tenera, a volte più dura.
    Quello che incontro negli occhi di chi mi ama, e quello con cui mi scontro negli occhi di chi mi ama.
    E’ quello che mi accompagna e mi sostiene quando vado al cimitero a trovare la mia bambina…senza di Lui sotto sotto non ne avrei la forza, lo devo ammettere.
    E’ molto di più di quello che io penso. In fondo al cuore lo so.

  4. davidebuscato@libero.it

    chi è per me?
    bella domanda Don!
    chi è per me: una presenza che sempre mi è vicina, ma che io mi accorgo solo in poche circostanze di avere vicino!

  5. bruno

    Come sempre, Don Matteo, con poche parole ci provochi nel profondo!
    Chi è per me il Cristo?
    Sono sicuro di sbagliarmi, ma la mia poca fede mi dice che il Cristo per me è come il sole all’orizzonte: rischiara la mia vita, mi indica la strada, mi fa distinguere la luce dalle ombre, il bene dal male… purtroppo proprio come il sole all’orizzonte mi rendo conto anche che non Lo sento vicino, che Lo percepisco lontano da me e irraggiungibile.
    Come sempre hai ragione tu, don Matteo: la nostra fede “parte da questa risposta”… e se il mio punto di partenza è questo, significa che la mia fede ha ancora molta strada da fare.

  6. Clod

    …mi rendo conto che per tanto tempo ne ho fatto un’astrazione, una bellissima astrazione. Poi, non molto tempo fa attorno ad un fuoco di bivacco di una route sui Lagorai, qualcuno (ricordo bene chi) ha detto con chiarezza che Gesù era una persona…che E’ una persona. Non un ideale: una PERSONA.
    E, credo da allora, mi si è chiarito (quasi) tutto quello che fino a quel momento mi era parso solo come una scelta filosofica, vincente sì, ma filosofica.
    Ma adesso… Gesù è la Persona con cui sono in dialogo quasi costante, ovviamente nei momenti difficili, di paura di non farcela a portare il peso della vita mia e di quella altrui. Ma adesso… anche i momenti di gioia hanno uno spessore altrimenti non conosciuto.
    Ma adesso… è qui.

  7. Francesca

    Tu, Gesù, sei l’unico che non mi delude mai e mi sorprende sempre.
    Sai consolarmi e stimolarmi. Sai quando usare con me la carota e quando il bastone.E in entrambi i casi lo fai per amore anche quando non capisco, mi arrabbio e con testardaggine mi ostino a voler fare da sola e di testa mia.
    Sai avere a che fare con me, che cambio così velocememnte e odio stare immobile. Ci sai fare con me più di mio marito, di mia madre, più del mio migliore amico… E grazie a te mi sento profondamente amata e amo profondamemte mio marito, mia madre, il mio migliore amico…
    Grazie Gesù!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.