Domenica XXVIIa T.O. – A

(Tempo di lettura previsto: 5 minuti)

In Ascolto del Santo Vangelo secondo Matteo 21, 33-43

Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano. Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini presero i servi e uno lo bastonarono, un altro lo uccisero, un altro lo lapidarono. Mandò di nuovo altri servi, più numerosi dei primi, ma li trattarono allo stesso modo. Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: “Avranno rispetto per mio figlio!”. Ma i contadini, visto il figlio, dissero tra loro: “Costui è l’erede. Su, uccidiamolo e avremo noi la sua eredità!”. Lo presero, lo cacciarono fuori dalla vigna e lo uccisero. Quando verrà dunque il padrone della vigna, che cosa farà a quei contadini?». Gli risposero: «Quei malvagi, li farà morire miseramente e darà in affitto la vigna ad altri contadini, che gli consegneranno i frutti a suo tempo».
E Gesù disse loro: «Non avete mai letto nelle Scritture:
La pietra che i costruttori hanno scartato
è diventata la pietra d’angolo;
questo è stato fatto dal Signore
ed è una meraviglia ai nostri occhi?
Perciò io vi dico: a voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che ne produca i frutti.

E daje co sta vigna… terza domenica consecutiva… lavoro nella vigna, operai, servi, lavoratori, raccolto, frutti…
Un’enorme, palese lunga allegoria della Bibbia, partendo dall’ Antico testamento e i vari profeti che Dio aveva reso suoi strumenti in modi diversi per Israele…infedele,…fino ad arrivare al Figlio. Nessuna guardia del corpo, per quel figlio che vorrebbe solo dimostrare che non si impone niente ma l’amore basta a sè stesso.
Un padrone che ha preparato tutto ma chi ci dovrebbe potrebbe lavorare non vuole. Non vogliono fare che quello che pare loro…
I loro comodi, i loro affari….
basta, per certi versi le solite cose…benvenuti in parrocchia dicevo anni fa…
Tiriamo verso di noi Gesù o tutto il pacchetto religioso: ne avremo l’eredità…ne guadagneremo per i nostri comodi.
Pietra scartata….
togliere il regno…la possibilità di vivere da figli… darlo a qualcuno che lo merita di più, cioè ne ha più bisogno.
Prostitute e pubblicani…
da prendere a sberle, sto impertinente, come si permette… cribbio….

Annunci

Un pensiero su “Domenica XXVIIa T.O. – A

  1. Pingback: Domenica XXVIIIa T.O. – A – 29febbraio ~ L'Orizzonte degli Eventi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.